L’addio a Giovanni Mantovani, grande maestro dell’informazione
Il ricordo di Franco Elisei, responsabile de ‘Il Messaggero’ di Pesaro

14 giugno 2011  |  di  |  Pubblicato in In evidenza (B)

L’Università degli Studi di Urbino ha dato ieri l’addio a Giovanni Mantovani, importante giornalista italiano e anima dell’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino che ha diretto per alcuni anni con grande professionalità e passione. Giornalista di successo, Giovanni Mantovani ha firmato per la Rai importanti servizi, reportage e rubriche, fino a diventare vicedirettore del TG3 e autore di vari programmi d’approfondimento giornalistico tra cui ‘Samarcanda’. Sostenitore della libertà di informazione, è stato un grande innovatore della professione giornalistica di cui ci ha illuminato e svelato aspetti originali e nascosti.

La Redazione di UniurbPost pubblica il ricordo di Franco Elisei, responsabile della Redazione di Pesaro de ‘Il Messaggero’ e consigliere nazionale dell’Ordine dei Giornalisti. E’ docente all’Università di Urbino di Linguaggi del Giornalismo.

“Una profonda cultura e umanità. Senza ostentazione, con misurata maestria. E naturalezza. Giovanni Mantovani giornalista e professore. Due ruoli che in lui si completavano. Al servizio del lettore-ascoltatore e al servizio degli studenti. Due modi diversi di offrire la propria conoscenza ma legati strettamente dal desiderio di consegnare ad altri gli strumenti per capire la società, la vita. Apparentemente serioso, dietro la sua barba bianca da saggio, in realtà era sempre pronto al sorriso, a sdrammatizzare, a ovattare in momenti sapienti di riflessione, ogni problema. Ma era anche pronto a sostenere con fermezza tesi e principi di cui era estremamente convinto.

Fermezza e umanità. Ma anche disponibilità al confronto, al dialogo. Prodigo di consigli. Lo sanno bene gli studenti della scuola di giornalismo di Urbino. Per loro è stato non solo un direttore, ma un maestro. Un punto di riferimento professionale e umano. Anima e sostenitore di una scuola che fin dai suoi primi anni si è imposta nel complesso panorama nazionale della formazione giornalistica. E la sua è stata una forte impronta. Difficile per i direttori che si sono succeduti mantenere il suo carisma che traspariva da un’esperienza professionale invidiabile e mai ostentata, da inviato speciale Rai fino a vicedirettore e ideatore della fortunata trasmissione Samarcanda. Profondo conoscitore e interprete dei meccanismi economici e politici. Profondo e semplice, ma quella semplicità che appartiene ai grandi. E ospitale. Una volta mi invitò nella sua casa-rifugio di Monte Roberto dove sembrava riuscisse a fermare il tempo e a innalzare una specie di diaframma con la realtà esterna. E mi annunciò la sua volontà di lasciare la direzione dell’Ifg. Ho sempre creduto che ci ripensasse. Continuò ancora come professore. Ma per tutti è rimasto il direttore, l’anima della scuola”.

Comments are closed.

Seguici su Twitter…

Social Media

Guida ai servizi

University of Urbino su LinkedIn


UniurbPost - Online Magazine dell'Università di Urbino Carlo Bo 2017 © Tutti i diritti sono riservati
UniurbPost | Online Magazine dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Direttore responsabile | Direttore editoriale
Credits → Registrazione presso il Tribunale di Urbino n. 231 del 14 luglio 2011