Antropocene: l’avvento di una nuova epoca
Il Premio Nobel per la Fisica Carlo Rubbia riceve oggi la Laurea ad Honorem

27 marzo 2013  |  di  |  Pubblicato in Home page Uniurb, In evidenza (A)

Prof. Carlo Rubbia - Premio Nobel per la Fisica

Prof. Carlo Rubbia – Premio Nobel per la Fisica

L’accelerazione delle attività umane è oggi il più importante elemento conduttore del cambiamento globale. La natura della crisi è facilmente diagnosticabile. Il pianeta sta rapidamente uscendo dallo stato climaticamente ed ecologicamente stabile che ha determinato lo sviluppo dell’uomo negli ultimi 10.000 anni.

Stiamo entrando in una nuova epoca, l’Antropocene.  Ogni giorno la popolazione aumenta di 220 mila anime, un guadagno netto di 3 persone/secondo, dell’ordine di 90 milioni di persone all’anno, una vera e propria “esplosione demografica” . La luce impiega 8 minuti per attraversare i 140 milioni di chilometri di distanza dalla Terra al Sole. Sette miliardi rappresentano una linea continuativa di individui alla distanza di 20 metri tra di loro.

Storicamente, la transizione verso la globalizzazione è stata guidata dalla Scienza e dalla Tecnologia ed è stata accompagnata da enormi miglioramenti delle condizioni economiche e di urbanizzazione. La rapida espansione della popolazione richiede tuttavia sempre più cibo, acqua ed energia e sempre più grandi risorse minerali. Essa esercita una crescente pressione sull’ambiente.

Al fine di eliminare il rischio di gravi catastrofi future, nuove capacità innovative e creative devono essere sviluppate e integrate in un quadro di una sostenibilità globale. Persiste oggi una grave crisi della sostenibilità legata a problemi sociali, finanziari, economici ed ambientali che si stanno manifestando in maniera globale, con gravi sprechi nella produzione e nei consumi e una serie di ricorrenti crisi economiche.  Il sistema finanziario è divorziato dalla vera economia e non è riuscito a generare il necessario livello di investimenti costruttivi in una forma sostenibile. La mancanza di lavoro è endemica, specialmente per i giovani.

Fino ad ora il pianeta ha avuto la rimarchevole capacità di espandere le attività umane e di progredire nella crescita economica, nonostante il grave declino ecologico. Ciononostante, la traiettoria “business  as  usual” non è più sostenibile nel quadro tradizionale di una crescita economica senza fine.

Sono necessarie nuove scelte e una nuova politica basata su una vera innovazione scientifica e tecnologica, in un rinnovato dialogo con la società nel suo insieme. Ma oggi come domani, agli inizi della presente era Antropogenica, il capitale umano e la guida rappresentata delle più evolute parti della società restano fattori decisivi al fine di stabilire norme di un comportamento sociale sostenibile.  In un futuro in cui le capacità decisionali si separassero dall’ evoluzione scientifica e tecnologica è improbabile che l’umanità possa garantirsi un futuro accettabile, per evolvere invece verso intollerabili situazioni di stagnazione e decadenza.

Comments are closed.

Seguici su Twitter…

Social Media

Guida ai servizi

University of Urbino su LinkedIn


UniurbPost - Online Magazine dell'Università di Urbino Carlo Bo 2017 © Tutti i diritti sono riservati
UniurbPost | Online Magazine dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Direttore responsabile | Direttore editoriale
Credits → Registrazione presso il Tribunale di Urbino n. 231 del 14 luglio 2011