L’attualità del pensiero di Padre Serpieri
Il 26 settembre si presenta l’opera inedita La civiltà Specchio della Morale

25 settembre 2013  |  di  |  Pubblicato in Eventi, Home page Uniurb

Giovedì 26 settembre alle ore 16:30 nella Sala Serpieri del Collegio Raffaello (Piazza della Repubblica, 13, Urbino) verrà presentata l’opera inedita di Padre Alessandro Serpieri: La civiltà Specchio della Morale, Galateo per giovinetti e specialmente per gli alunni dei Collegi, compilato da Padre Alessandro Serpieri, a cura di Loretta Bravi, Giancarlo Rocchiccioli e Cesarino Balsamini.

Il prof Cesarino Balsamini, curatore dell'Osseravatorio Meteorologico A Serpieri con il tecnico Piero Paolucci

Il prof Cesarino Balsamini, curatore dell’Osservatorio Meteorologico A. Serpieri con il tecnico Piero Paolucci

Perché un giovane di oggi dovrebbe leggere queste pagine traendone benefici per la sua formazione? Il prof. Cesarino Balsamini, professore associato di Chimica Organica, curatore dell’Osservatorio Meteorologico A. Serpieri dell’Ateneo, tra gli autori del saggio, ci spiega i motivi che lo hanno indotto a pubblicare questo breve trattato su Serpieri: «Quando ho sottoposto la prima bozza dattiloscritta alla professoressa Bravi per un parere preliminare, mi ha risposto  che è un’opera di ieri che sembra scritta per i tempi d’oggi. Ecco questo è il primo motivo. Con questo Galateo, redatto tra il 1860 ed il 1870, Serpieri coglie l’esigenza della tumultuosa società post-unitaria del 1860, in momenti di enunciazione di nuove teorie sociali, liberali e marxiste, di nuove classi sociali, operaia e borghese, di un crescente anticlericalismo che tuttavia non si allontanava dai principi religiosi, di ricevere una formazione della Civiltà individuale attraverso un sistema di regole, secondario alla formazione interiore e solidamente ispirato ai diritti naturali di ogni individuo. Questi principi per Serpieri coincidono meravigliosamente con quelli proclamati dai Vangeli. Questo Galateo, che l’Autore scriverà e conserverà inedito, in realtà precorre molti Galatei di ispirazione analoga che saranno divulgati in Italia nel periodo 1871-1874. Terzo motivo è in verità quello che ho elaborato come primo, con un impulsivo moto di affetto per Padre Serpieri, del quale ho percepito in pieno la grandezza quando nel 2010 ho assunto la responsabilità dell’Osservatorio Meteorologico a lui intitolato dall’Università di Urbino. Da allora ho iniziato a studiare la sua biografia e le sue opere, con grande giovamento per la mia mente e la mia anima. Ebbene sarà un onore per me diventare esecutore di un suo lascito testamentario».

Sul significato dell’opera di Padre Serpieri nel contesto dei problemi educativi contemporanei, relazionerà la professoressa Loretta Bravi, docente di Filosofia al Liceo di Sassocorvaro.

Il prof Giancarlo Rocchiccioli, responsabile della Biblioteca delle Scuole Pie Fiorentine e del Fondo Antico degli Scolopi Fiorentini parlerà di spiritualità e vocazione educativa di Padre Alessandro Serpieri.

Interverranno il rettore Stefano Pivato, il sindaco Franco Corbucci e il direttore del Dipartimento di Scienze Biomolecolari, prof. Orazio Cantoni.

L’ingresso è libero. Al termine della presentazione cento copie del libro saranno distribuite gratuitamente a studenti dell’Università di Urbino.

Comments are closed.

Seguici su Twitter…

Social Media

Guida ai servizi

University of Urbino su LinkedIn


UniurbPost - Online Magazine dell'Università di Urbino Carlo Bo 2017 © Tutti i diritti sono riservati
UniurbPost | Online Magazine dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Direttore responsabile | Direttore editoriale
Credits → Registrazione presso il Tribunale di Urbino n. 231 del 14 luglio 2011