Doppia laurea per gli studenti di Management interculturale d’impresa
Firmato l’accordo tra l’Emuni e la Scuola di Lingue del DISTI

28 gennaio 2014  |  di  |  Pubblicato in Home page Uniurb, Slider, Università

Partirà per l’anno accademico 2014/2015 la doppia laurea in Management interculturale d’impresa. E’ stato firmato, infatti, questa mattina, in aula magna del Rettorato, l’accordo tra l’EMUNI (Euro-Mediterranean University con sede a Portorose,  in Slovenia) e la Scuola di Lingue di Urbino, Dipartimento di Studi Internazionali. Storia, Lingue, Culture (DISTI). Erano presenti il rettore Stefano Pivato, Dusan Lesjak (Presidente dell’EMUNI ed ex Segretario di Stato alla Pubblica Istruzione della Slovenia), il coordinatore della Scuola di Lingue e Letterature Straniere Claus Ehrahrdt, il professore Piero Toffano, direttore del DISTI e il professore Giuseppe Giliberti, delegato ai Rapporti Internazionali.

il presidente Emuni Dusan Lesjake il rettore Stefano Pivato mentre firmano l'accordo insieme al professore Giuseppe Giliberti

Il presidente Emuni, Dusan Lesjak e il rettore Stefano Pivato mentre firmano l’accordo insieme al professore Giuseppe Giliberti

Soddisfatto il rettore Stefano Pivato: «Si tratta di un ottimo esempio su come inserire l’Università di Urbino in un processo di internazionalizzazione».

Secondo l’accordo, Urbino ospiterà per un semestre gli studenti prevalentemente egiziani, tedeschi, maghrebini e sloveni. Saranno circa 30 o 40 studenti, di cui circa la metà soggiorneranno a Urbino, con borse di studio stanziate dal Governo sloveno e da privati. Gli studenti urbinati che vorranno ottenere la doppia laurea dovranno passare un semestre in Slovenia, per studiare in inglese le stesse materie del nostro corso. Altrimenti potranno optare per portare a termine il normale corso di laurea nella versione urbinate. Le lingue del corso nella sua versione internazionale saranno: inglese, francese, italiano, arabo.

Dopo che a novembre era stata definita la bozza di accordo, il coordinatore della Scuola di Lingue, Claus Ehrahrdt, aveva già espresso la sua soddisfazione: «L’accordo rappresenta un valore aggiunto per la nostra Università, che rafforza la sua vocazione di ateneo al tempo stesso euro-mediterraneo e adriatico. Speriamo di potere avere qui, oltre che studenti, anche docenti di altri paesi».

«Questa mattina – ha dichiarato Fabrizio Maci, coordinatore dell’Ufficio Ricerca e relazioni internazionali – si è inoltre definito l’accordo Erasmus sulla mobilità studentesca e dei docenti: tre saranno i nostri che terranno lezioni in Slovenia e tre i docenti di altri Paesi che verranno a Urbino. Sono infine previste borse Erasmus per quattro studenti, tre docenti e due amministrativi».

Ricordiamo, infine, che Urbino è tra le università fondatrici dell’EMUNI, università costituita nel 2008 in Slovenia, con l’appoggio della Commissione Europea, dell’Unione per il Mediterraneo e della Lega Araba. Collegata a quest’università è una rete di 185 atenei di tutti i paesi dell’UE e dei partner mediterranei, che esprime il management e orienta le linee di sviluppo di questa singolare e importante istituzione accademica.

 

Comments are closed.

Seguici su Twitter…

Social Media

Guida ai servizi

University of Urbino su LinkedIn


UniurbPost - Online Magazine dell'Università di Urbino Carlo Bo 2017 © Tutti i diritti sono riservati
UniurbPost | Online Magazine dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Direttore responsabile | Direttore editoriale
Credits → Registrazione presso il Tribunale di Urbino n. 231 del 14 luglio 2011