Marketing del vino, imparare in azienda
Guerrieri incontra settanta studenti di Urbino. E nasce un confronto utile e stimolante

28 aprile 2014  |  di  |  Pubblicato in Fuori Urbino, Home page Uniurb

Lo scorso 3 aprile circa 70 studenti del corso di Laurea magistrale in “Marketing e comunicazione per le aziende”, della Scuola di Economia, e del corso di Laurea triennale in “Lingue e culture straniere, Curriculum aziendale” della Scuola di Lingue, si sono recati in visita aziendale nell’Azienda Agraria Guerrieri, a Piagge, a conclusione di un percorso che prevedeva la realizzazione di un’analisi per lo sviluppo dei mercati esteri per il settore vitivinicolo.

Ad accompagnare gli studenti in visita erano il prof. Fabio Musso, docente di Marketing internazionale corso progredito e coordinatore del Corso di laurea Magistrale di Marketing della Scuola di Economia, e la prof.ssa Barbara Francioni, docente di Marketing internazionale nella Scuola di Lingue.

La visita si è conclusa con un simpatico momento di confronto, sapientemente organizzato nell’aia dell’azienda, tra gli studenti e Luca Guerrieri e suo figlio Alberto, rispettivamente titolare e responsabile commerciale dell’azienda.

Abbiamo chiesto a un nostro studente di raccontarci questa esperienza.

a cura di Gabriele Colombini (Redazione Studenti)

“Con i miei compagni di corso ci siamo recati all’azienda agraria Guerrieri a Piagge (PU) con lo scopo di chiarire eventuali dubbi riguardo al lavoro che stiamo svolgendo in aula che ha come tema centrale, capire come e dove l’impresa può esportare il proprio vino.

A tale scopo, il proprietario Luca Guerrieri e suo figlio Alberto ci hanno guidato attraverso l’azienda per farci vedere da vicino i loro prodotti, il loro modo di lavorare, in modo tale che poi noi, conoscendo meglio l’operare dell’azienda potessimo agire meglio nella nostra analisi di fattibilità.

Il signor Guerrieri si è mostro molto entusiasta nel vedere tutti noi studenti interessarci al suo problema di internazionalizzazione. Con il giusto orgoglio di un imprenditore che sa fare bene il proprio lavoro, ci sono state mostrate non solo le solite canoniche fasi di lavorazione ma ci si è soffermati molto sulla importanza che il territorio può avere per un azienda che produce prodotti agroalimentari. Nell’azienda Guerrieri tutto ciò che si fa si svolge in armonia con l’ambiente. Dalla produzione del vino e del grano per la pasta, all’allevamento degli animali (i quali però non vengono utilizzati per fini commerciali). Queste cose si leggono e si studiano sui libri ma vederle dal vivo fa capire a pieno come e quanto siano al contempo di facile e complicata realizzazione. Non bastano mai una semplice brochure o una relazione descrittiva dell’imprenditore per capire come funziona un’azienda. È necessario, soprattutto se, come nel nostro caso, si sta lavorando ad un progetto concreto, vedere dal vivo come funziona l’azienda.

Durante la visita guidata abbiamo potuto vedere parte delle vigne, i silos di stoccaggio del grano e la cantina. All’interno di quest’ultima abbiamo visto come imbottigliano il vino, come e quanto il vino deve stare a maturare e come vengono pressati i grappoli (con una pressa all’avanguardia che non lascia ossidare l’uva preservandone il gusto).

Alla fine della visita, il signor Guerrieri ci ha fatto accomodare sul prato dove aveva allestito con sedie e panchine una piccola “arena” nella quale discutere il lavoro che stiamo preparando. La discussione è durata all’incirca un’ora, durante la quale ci è stato offerto un assaggio di vino e di olio.

Grazie alla visita aziendale abbiamo capito quanto per Guerrieri sia importante la filosofia del fare le cose bene e farle buone. Ogni addetto ha la propria competenza, ogni vite è curata con le giuste attenzioni, ogni fase di produzione viene eseguita alla perfezione nel rispetto dell’ambiente.

Questa visita è stata davvero utile sia per quanto riguarda il lavoro che dovremo svolgere in aula ma soprattutto ci ha messo a contatto con la natura e ci ha fatto capire quanto in Italia sia importante il nostro territorio. Trarre profitto rispettando quello che la terra ci offre. Una lezione che tutti dovremmo imparare”.

Comments are closed.

Seguici su Twitter…

Social Media

Guida ai servizi

University of Urbino su LinkedIn


UniurbPost - Online Magazine dell'Università di Urbino Carlo Bo 2017 © Tutti i diritti sono riservati
UniurbPost | Online Magazine dell'Università degli Studi di Urbino Carlo Bo
Direttore responsabile | Direttore editoriale
Credits → Registrazione presso il Tribunale di Urbino n. 231 del 14 luglio 2011